Come si fa una lista degli invitati senza dimenticare nessuno.

Quando si ha voglia di organizzare una festa, molto spesso il primo pensiero va proprio agli ospiti. Chi invitare? E soprattutto: come si fa a essere certi di non dimenticare qualcuno e fare una bella figuraccia? Leggi i consigli di partyguru.it e impara a fare delle perfette liste di invitati!

Hai deciso di fare una festa? Che sia un compleanno, una festa di laurea o  un anniversario, la parola d’ordine per non rischiare di dimenticare qualche invitato è ordine. Quando si fa un elenco di persone, infatti, dimenticare qualcuno è più facile di quello che credi. Questo perché a volte la nostra mente si concentra su persone più distanti per paura di non ricordarle e finisce con trascurare proprio chi è più vicino e presente! 

Il primo passo dunque è scegliere in base alla festa che stai per organizzare quante persone invitare. 

Hai in mente un party molto esclusivo e selezionato? Un matrimonio in grande stile? Il numero di persone che parteciperanno è fondamentale per iniziare ad impostare la tua lista. È da qui che devi partire, infatti, e non il contrario! Scegli perciò un numero tondo indicativo che ti servirà come parametro.

Gli invitati alla tua festa saranno 20, 50 o 100? Una volta presa questa decisione, munisciti di carta e penna (o se preferisci una versione più tech, di smartphone o tablet) e inizia a scrivere nomi.

Ok, ma da dove partire per non ritrovarsi spaesati davanti a un foglio bianco da compilare?

La prima voce della tua lista invitati è quella delle persone che non possono davvero mancare alla festa. Scrivile di getto, una dopo l’altra. Non importa a quale categoria appartengano, se sono colleghi, amici, parenti, genitori… si tratta delle persone che per te hanno più importanza, i fondamentali. È da loro che devi partire!

Una volta stabilite le persone che non possono mancare, dividi il foglio in 4 colonne: parenti, amici, colleghi, altro. Inizia a scrivere i nomi dei parenti che vuoi alla festa, ricordando sempre il numero di invitati totali che hai in mente e quindi cercando di bilanciare i nomi scritti nelle prime tre colonne. Dopo i parenti tocca agli amici: anche qui cerca di andare con ordine, pensando ai diversi gruppi di amici che fanno parte della tua vita, ai loro partner, a eventuali amicizie comuni allargate, se il numero lo permette.

La terza colonna, quella dei colleghi di lavoro (o dei compagni di squadra, se fai uno sport di squadra), può essere vuota o riempita con i nomi principali, i più importanti. Se alla festa inviti qualcuno che non conosce altri invitati, ricordati di considerarlo sempre per 2, aggiungendo il suo partner o un suo amico (il classico +1) per permettergli di sentirsi più a suo agio e non l’estraneo del gruppo.

La quarta e ultima colonna, altro, comprende ospiti vari ed eventuali, come ad esempio un vicino che ti sta particolarmente simpatico o un conoscente che ti ha appena invitato alla sua festa; non devi per forza inserire qualche nome, ma avere la colonna davanti a te ti sarà d’aiuto per pensare e riflettere.

La lista degli invitati che festeggerà insieme a te è quasi pronta!  

Le persone da non invitare

Sicuramente, come in ogni lista degli invitati che si rispetti, anche nella tua non mancherà qualche esclusione memorabile. Puoi rinunciare ad avere con te alla festa una persona con cui i rapporti negli ultimi tempi si sono molto raffreddati. Oppure qualcuno che ha litigato in maniera furibonda con un altro degli invitati. Se due cari amici si sono lasciati, il consiglio è quello di invitare entrambi (se tutti e due rappresentano per te una figura di riferimento) e lasciare che si regolino loro come meglio credono. Puoi anche evitare di invitare amici di amici e parenti che non senti da tempo: anche in questo caso un numero indicativo di persone da invitare si rivelerà prezioso per qualche strategica esclusione.

Le domande da porti prima di terminare la tua lista

Poniti qualche domanda per essere sicuro di aver pensato proprio a tutti e di aver scelto bene i tuoi invitati. 

  • C’è qualcuno che in questo anno ha rappresentato per te una preziosa figura di riferimento?
  • C’è qualcuno che ti ha invitato alla sua festa e vorresti ricambiare?

Adesso osserva la lista di nomi sul tuo foglio o sul tuo smartphone. 

  • Qualcuno degli invitati ti sembra fuori luogo? 
  • Hai inserito per ciascuno il rispettivo partner?
  • La presenza di qualcuno degli invitati ti potrebbe mettere a disagio?

Fatto? Perfetto! La lista è quasi pronta. Quasi, perché ora è arrivato il turno dei bambini. Se la festa è anche a misura di bambini, fai una piccola lista a parte e inserisci i nomi dei piccoli per essere sicuro di avere sotto controllo il reale numero degli invitati. 

Ricordati poi di considerare un bonus in eccesso di almeno 4 o 5 persone. Non si sa mai